(IN) Netweek

MILANO

Microfinanza e imprese sociali, iniezione di 100 milioni di euro

Share

L'Europa raddoppia i fondi per le microimprese e le imprese sociali. In base all'accordo raggiunto lo scorso 23 gennaio i finanziamenti Ue destinati a finanziare investimenti in queste due categorie passano da 96 a 196 milioni di euro.

A versare la differenza sarà il Fondo europeo per gli investimenti strategici (Feis), ossia il nucleo finanziario del piano Juncker per rilanciare gli investimenti in Europa. Nelle intenzioni della Commissaria europea delle politiche sociali, la belga Marianne Thyssen, a beneficiare dei fondi aggiuntivi saranno soprattutto quelle piccole imprese attive nel campo del sociale e i gruppi vulnerabili come disoccupati, giovani e anziani.

I 100 milioni di euro aggiuntivi alimenteranno il fondo di garanzia del programma Ue per l'occupazione e l'innovazione sociale. In termini pratici, questi fondi permetteranno ai fornitori di microcredito e agli investitori in imprese sociali di finanziare quei progetti che, senza la garanzia europea, avrebbero presentato un profilo di rischio troppo elevato. In questo modo risulteranno finanziabili quei progetti volti a promuovere un elevato livello di occupazione sostenibile e di qualità, garantendo una protezione sociale adeguata e dignitosa e combattendo l'emarginazione e la povertà.

Si prevede che investire nell'occupazione sostenibile per le persone più vulnerabili sul mercato del lavoro avrà un effetto positivo sull'economia e sulla creazione di posti di lavoro aggiuntivi.

Leggi tutte le notizie su "Gardone Val Trompia"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 29 Gennaio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.